R. Bandler, O. Fitzpatrick – PNL è libertà

Fuggite dalle catene del dolore e della paura. Dite addio ai vostri carcerieri e regalatevi una vita meravigliosa, piena di felicità vera, di autentica libertà e di vero amore. Sono là fuori, vi aspettano, e non importa come sembrino andare le cose di tanto in tanto.

 

tumblr_ljqd3dsATo1qcxieko1_500

Sono là fuori e sono destinate a voi. In quanto esseri umani, siete capaci di gesta straordinarie. Il vostro cervello è il più grande dei miracoli e può fare meraviglie, quando lo usate bene. Ricordatevelo sempre.

E. & J. Hicks – La legge dell’attrazione e le relazioni affettive

La convinzione che un’altra persona vi “renda” felici è errata, perché la felicità è la vostra condizione naturale. La vera felicità si raggiunge quando scoprite che voi e nessun altro siete responsabili di come vi sentite.
large
Se credete che la colpa sia degli altri siete schiavi, perché non potete controllare il loro comportamento né i loro sentimenti.

Charles Martin – Le parole tra di noi

«… quando due persone si vogliono veramente bene…» […] «…ma proprio bene, nel profondo, come se le loro anime si fossero addormentate e i sogni si stessero tutti avverando, e il dolore non potesse esistere per mancanza di qualcosa di cui alimentarsi, allora il matrimonio è la fusione di quelle due anime.

casal-fofo35

È la confluenza di due fiumi, acqua che diventa una sola acqua.»

Jaime Jaramillo – Ti amo ma sono felice anche senza di te

Un maestro spirituale che predicava continuamente l’importanza di staccarsi dalle cose materiali, venne invitato assieme ai suoi discepoli a una fiera dell’artigianato, con oggetti provenienti da tutti i continenti.
Entrato nel primo padiglione, il maestro ci rimase il triplo del tempo impiegato dagli altri per guardare gli oggetti esposti.
Stupiti, i discepoli tornarono indietro per capire perché ci mettesse tanto e lo trovarono che ammirava incantato tutti gli oggetti esposti, uno per uno. “Maestro”, dissero i discepoli, “tu che parli tanto di spiritualità e di distacco, come mai ti sei fermato tanto davanti a questi oggetti?”.

tumblr_lgn970xzGL1qai5u9o1_500

Sorridendo, il maestro li guardò negli occhi e rispose:
“Cari discepoli, avete ragione. Il fatto è che sono veramente stupefatto dal vedere la quantità di cose materiali che non mi servono per essere felice”.

Hermann Hesse – Knulp, storie di un vagabondo

Due persone possono andare d’accordissimo, parlare di tutto ed essere vicine. Ma le loro anime sono come fiori, ciascuno ha la sua radice in un determinato posto e nessuno può avvicinarsi troppo all’altro senza abbandonare la sua radice, cosa peraltro impossibile.

tumblr_ltglv2n1X51qkgblgo1_500

I fiori effondano il loro profumo e spargono il loro seme perché vorrebbero avvicinarsi, ma il fiore non può fare niente perché il seme giunga nel posto giusto; tocca al vento che va e viene come vuole.

Fabio Volo – Il tempo che vorrei

Quando non stai più con la persona con cui vorresti stare, il pensiero di lei ti entra nella testa nei momenti più impensati. All’improvviso vieni assediato da ricordi e immagini.

il-tempo-558x380

Succede ogni volta che il presente sembra passare nella tua vita senza degnarti nemmeno di uno sguardo, e allora finisce che vivere negli angoli e nelle pieghe di giorni passati è più bello di ciò che stai vivendo.

In mezzo scorre il fiume

Ognuno di noi, in un momento della propria vita si troverà davanti, bisognoso di aiuto, qualcuno che ama e si porrà inesorabilmente la stessa domanda: voglio porgergli aiuto Signore, ma come, se è così grande il suo bisogno.
Poiché è vero, non riusciamo ad aiutare quelli a noi più vicini e non sappiamo quale parte di noi stessi sia meglio donare, o molto spesso, quello che decidiamo di donare, non è quello che serve.

In_mezzo_scorre_il_fiume230311143027riverruns

E così sono coloro con cui viviamo e che dovremmo meglio conoscere che non capiamo, ma possiamo continuare ad amarli.
Si può dare grande amore anche senza comprendere fino in fondo.

Il paziente inglese

Amore mio ti sto aspettando.
Quanto è lungo un giorno al buio o una settimana.
Il fuoco è spento ormai e io sento un freddo orribile. Forse dovrei trascinarmi fuori ma poi ci sarebbe il sole.
Ho paura di sprecare la luce per l’inno colorato per scrivere queste parole.
Moriamo.
Moriamo ricchi di amanti e di tribù di gusti che abbiamo inghiottito di corpi che abbiamo penetrato risalendoli come fiumi di paure in cui ci siamo nascosti come in questa caverna stregata senza memoria qualunquismo indifferenza mediazioni e ripensamenti.

tumblr_mhb3dr51aG1rhm0cpo1_500

Voglio che tutto ciò resti inciso sul mio corpo siamo noi i veri paesi non le frontiere tracciate sulle mappe con i nomi di uomini potenti.
Lo so che tornerai e mi porterai fuori di qui nel palazzo dei venti.
Non ho mai voluto altro che camminare in un luogo simile con te, con gli amici.
Una terra senza mappe.
La lampada si è spenta e sto scrivendo nell’oscurità.

Le 10 cose che odio di te

“Odio il modo in cui mi parli e il modo in cui ti tagli i capelli… Odio il modo in cui guidi la mia macchina, odio quando mi fissi… Odio i tuoi stupidi stivali anfibi e il modo in cui mi leggi nella mente… Ti odio così tanto che mi fa stare male… mi fa perfino scrivere poesie…

5872_80_img_gallery_613

Ti odio… Odio quando hai sempre ragione… Odio quando mi menti… Odio quando mi fai ridere… Odio anche di più quando mi fai piangere… Odio quando tu non mi sei intorno, e il fatto che non abbia chiamato… Ma più di tutto odio il fatto che non ti odio… Nemmeno quasi… nemmeno un pochino…”

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...