450 Euro in più in busta paga: ecco a quali lavoratori spettano

450 Euro in più in busta paga ecco a quali lavoratori spettano

Parliamo del Bonus da 450 Euro in più in busta paga, l’ultima proposta sulla quale sta lavorando il Governo. Una proposta che sembra avere delle basi solide e che si inserisce tra le proposte di questa emergenza Coronavirus.

Ovviamente si tratta di un bonus che non spetterà a tutti. Qualora questa proposta dovesse diventare effettiva, saranno solo alcune categorie di lavoratori a beneficiare dei 450 Euro in più in busta paga. Vediamo insieme di che cosa stiamo parlando.

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI: Cartelle esattoriali, cosa succede il 15 di Ottobre?

A questi lavoratori spetteranno 450 Euro in più in busta paga

Stiamo parlando di un bonus che corrisponderà ad un vero e proprio aumento di stipendio alla fine del mese. Una proposta che si sta concretizzando e che riguarderà le categorie di lavoratori più a rischio contagio.

Stiamo ovviamente parlando dell’emergenza Coronavirus e della Pandemia che ha caratterizzato e sta caratterizzando il 2020. Di quali categorie di lavoratori stiamo parlando?

La proposta è del sindacato Anief, secondo il quale ci sono lavoratori maggiormente a rischio contagio. Stiamo parlando degli insegnanti e del personale Ata, che dovrebbero essere maggiormente ricompensati in questi periodo.

Sono proprio loro i beneficiari di questo bonus, ovvero le categorie più a rischio contagio. Secondo le statistiche, infatti, in tutta Italia sono più di 1100 le scuole che hanno registrato almeno un caso di Coronavirus.

Con il Decreto Agosto si è già previsto un aumento di 100 Euro per molte categorie di lavoratori. A questi 100 Euro si aggiungono 300 euro per i lavoratori maggiormente esposti e altri 50 Euro previsti dal Def nella prossima informativa.

Come detto, al momento si tratta ancora di una proposta. Una proposta che dovrà essere prima discussa e poi confermata.  In attesa di novità, arriva anche la notizia del Reddito di Cittadinanza a rischio, con la riduzione dell’assegno che nelle ultime ore sta facendo molto discutere.