800 euro a queste mamme: anche senza ISEE

Dal primo marzo finalmente l’ INPS pagherà 800 euro a queste mamme anche senza ISEE. Vediamo chi e come fare domanda:

Arriva la conferma dell’INPS, 800 euro a queste mamme anche senza ISEE: a chi spettano e come fare domanda

Questo beneficio economico andrà a sostenere le tante famiglie anche con figli maggiorenni di 21 anni ma a determinate condizioni. Stiamo parlando dell’Assegno Unico che andrà a sostituire i precedenti Bonus che sono stati già abrogati dal primo gennaio mentre altri dal primo marzo.

L’ INPS intanto conferma che pagherà 800 euro alle neo mamme e lo ha specificato tramite la circolare numero 23 del 9 febbraio 2022. Ecco dunque le modalità per fare domanda e i requisiti necessari:

– sarà valido per i nati entro il 28 febbraio 2022
– per chi è entrata nel settimo mese di gravidanza entro il 31 dicembre 2021,
– adozioni e affidamenti perfezionati entro il 31 dicembre 2021.

Potrebbe interessarti anche: Bonus di 500 euro che arriva il giorno del compleanno per chi fa domanda nel 2022: di cosa si tratta

Tra le misure che concorreranno con l’ Assegno Unico, resta il Bonus asilo. Le famiglie, grazie a questa misura, potranno ottenere fino a 3mila euro per le spese relative all’asilo. Bisogna indirizzarsi sul sito Inps e compilare l’apposito modulo di richiesta.

Come funziona l’Assegno Unico

A partire da marzo, si può fare domanda per ricevere l’Assegno Unico entro giugno 2022. L’importo che si ottiene è legato all’ISEE ma se non lo si presenta, si ha comunque diritto, facendo domanda, a 50 euro per ogni figlio. Se l’ ISEE è inferiore ai 15 mila euro, i figli minori sono tre e i genitori lavorano, l’importo può arrivare a 700 euro al mese. Si può presentare domanda anche senza ISEE.

Sullo stesso argomento ti consigliamo di leggere anche: Bonus 10 mila euro in arrivo per tutto il 2022, a chi spetta? Ecco tutto quello che c’è da sapere