Aumenti in busta paga e meno tasse per questi beneficiari

Grazie alla manovra economica del 2022, è possibile ricevere aumenti in busta paga e meno tasse per alcuni cittadini italiani. Questa manovra è stata definita epocale perché è centrata sul taglio del cuneo fiscale.

Arrivano buone notizie, aumenti in busta paga e meno tasse per questi beneficiari

Il Governo ha stanziato 8 milioni di euro per ridurre la tassazione che grava su molte famiglie e imprese. Ma chi beneficerà maggiormente dell’aumento in busta paga?

Per ridurre le tasse, il governo potrebbe operare mediante il sistema dei bonus o dei trattamenti integrativi. Questi sono già presenti in busta paga per quei lavoratori che hanno un reddito fino a 40mila euro. Dato che l’obiettivo della misura è quello di allargare la platea dei beneficiari, si sta pensando di introdurre un bonus da 100 a 120 euro netti al mese. Questo vale per i redditi fino a 55mila euro.

In questo caso, potranno beneficiare maggiormente i lavoratori che percepiscono una retribuzione annua lorda di oltre 40mila euro. In busta paga quindi si troverebbe annualmente ben 1.056 euro in più. Chi si trovava nella fascia che superava i 40mila euro di reddito, fino ad oggi non beneficiava di nessun bonus. Ed infine, le altre fasce di reddito potranno avere un aumento pari a circa 240 euro l’ anno.

Ti consigliamo di leggere anche: Novità per la pensione anticipata: chi può accedervi tra il 2021 e il 2023

C’è da precisare che tutto dipenderà dalla distribuzione delle risorse. Il rafforzamento della busta paga è un tema molto attuale anche sul fronte degli insegnanti. Il ministro Bianchi, infatti, è in trattativa con il Governo per portare “il livellamento verso l’alto fino a un tetto di 104 euro. Un compromesso fra i 110 euro richiesti in fase di rinnovo del contratto per la scuola e gli 87 finora accordati“.