Aumento in busta paga, a chi spettano 76 euro in più al mese

Grazie alla nuova riforma Irpef, è possibile ricevere un aumento in busta paga: c’è chi avrà diritto a 76 euro in più e chi solo a 4 euro. Vediamo a chi spettano:

Buone notizie, arrivano gli aumenti in busta paga: ecco a chi spettano 76 euro in più al mese e a chi solo 4 euro

Grazie al meccanismo studiato dal Governo, le aliquote passeranno da 5 a 4 con la cancellazione del prelievo al 41% e un allargamento della platea dell’ultimo scaglione. La riforma prevede anche un taglio di due punti per chi paga il 27% e di 3 punti per l’aliquota del 38%. Insomma, ci sarà un abbassamento della tassazione per i redditi medio-alti.

Potrebbe interessarti anche: Super green pass: tutte le regole a partire dal 6 dicembre

Riforma Irpef: come cambieranno le buste paga e qual è l’ aumento

Chi ha un reddito imponibile lordo pari a 50mila euro, può avere un risparmio di circa 920 euro annui. Più si abbassa il reddito, più il beneficio scende. Secondo le stime dei consulenti del lavoro, chi ha un reddito di 20mila euro potrebbe dover pagare circa 100 euro in meno di Irpef all’anno. Salgono a 300 euro per chi ha reddito di 30mila euro. Dai 40mila euro il vantaggio è di 620 euro, ovvero 51 euro in più in busta paga ogni mese.

Aumento di soli 4 euro per chi guadagna 17mila euro

Secondo Enzo De Fusco, consulente del Lavoro, con la nuova riforma i vantaggi sono previsti per tutte le fasce di reddito. Ma in misura diversa: “4 euro mese per le fasce di reddito più basse (17.500 euro), per passare a 76 euro mese per le fasce medie (50.000 euro), per finire con le fasce di reddito più elevate con un vantaggio mensile di 22 euro mese”.

Ti consigliamo di leggere anche: Reddito di Cittadinanza: ecco chi sta per perderlo