Bonus Donne, a chi spetta e come fare domanda

Secondo la legge di Bilancio 2021, arriva il Bonus Donne: un esonero del 100% dei contributi previdenziali per tutte le aziende che assumono le donne disoccupate da almeno 12 mesi fino ad un massimo annuo di 6mila euro.

Ma come funziona? Per quale tipo di rapporti di lavoro può essere applicato? In questo articolo ti daremo tutte le informazioni utili.

Come funziona il Bonus Donna 2021

Come già accennato, la normativa si applica solo su determinati rapporti di lavoro e la durata delle esenzioni è variabile. Vi è un esonero del 100% dei contributi previdenziali per un datore di lavoro privato, anche se non imprenditore, che assume le donne nel biennio 2021 – 2022 con un limite massimo di 6mila euro annui.

Oltre ad applicarlo sulle nuove assunzioni, è possibile anche sulle trasformazioni di rapporti di lavoro già in corso. L’Inps ha fatto chiarezza su alcuni aspetti della normativa dopo le richieste di chiarimenti prevenute, come si legge nel messaggio n.1421 del 06/04/2021

La circolare numero 32 del 22 febbraio, prevede che l’incentivo di assunzione delle lavoratrici venga applicato in questi casi:

– Assunzioni a tempo indeterminato,
– Assunzioni a tempo determinato,
– Trasformazioni in tempo indeterminato in un precedente rapporto di lavoro a termine

È possibile beneficiare del Bonus Donne 2021 solo nel caso in cui sussista un requisito di svantaggio della lavoratrice, come indica la normativa: deve essere disoccupata da oltre 12 mesi o almeno essere priva di un impiego.

Ti consigliamo di leggere anche: Bonus tiroide 2021: requisiti per richiederlo

Il requisito deve sussistere nella stessa data dell’evento “per il quale si intende richiedere il beneficio“. Per esempio: se si richiede il bonus per un’assunzione a tempo determinato, il requisito di svantaggio deve sussistere alla data della assunzione.

Se si vuole usufruire invece dell’esonero per la trasformazione di un rapporto di lavoro a tempo determinato in tempo indeterminato, il rispetto “del requisito è richiesto alla data della trasformazione“.