Cellulari che valgono una fortuna: scopri quali sono

Ci sono alcuni vecchi cellulari che non andrebbero mai buttati via perché valgono davvero tanto! Anche se hanno poche funzionalità rispetto a quelle degli smartphone che ormai abbiamo tutto, sono un tesoro.

Questi vecchi cellulari valgono una fortuna: scopri quali sono perché potresti avere un tesoro in casa!

Il primo modello di cellulare che vale tanto è l’ Orbitel Citiphone. Risale al 1985 quando è apparso per la prima volta sul mercato inglese, è uno dei primi cellulari portatili ad essere commercializzato. Pesa ben 930 grammi ed è alto 23,4 cm, pensante vero? Eppure era bellissimo ai tempi.

Se è in buone condizioni, questo cellulare può valere dai 700 ai 1.200 euro. Il motivo è che è difficile trovarlo ancora in giro.

Poi c’è l’ Ericsson T10. Sul mercato è stato lanciato nel 1998 ed è uno dei primi modelli con lo sportellino che chiudeva la tastiera. Ha un’altezza di 10,5 centimetri e potrebbe valere dai 100 ai 300 euro. Ma attenzione: se si possiede ancora la sua scatola originale ed è in perfette condizioni, può valere dai 1.500 ai 2.000 euro.

E poi arriviamo al famoso Nokia Sapphire 8800 Arte. Questo modello uscì nel 2008 e fece molto scalpore. Era disponibile in vari colori come “Carbon” e “Gold”. Vale dai 600 ai 2.500 euro. Possedeva la fotocamera ed il Bluetooth.

Non possiamo dimenticare l’ iPhone 2G della Apple, fu proprio il primo modello ad essere commercializzato dal colosso statunitense. Non è un cellulare ma appartiene alla famiglia degli smartphone. Attualmente può valere 300 euro ma se è inserito nella sua scatola originale, raggiunge i 2mila euro.

Ed infine, c’è il Motorola StarTAC che fu lanciato il 3 gennaio del 1996. È considerato il primo modello a conchiglia nella sua variante “Rainbow”. Potrebbe valere ben 500 euro!

Dunque, con questi vecchi cellulari potresti guadagnare un bel gruzzoletto. Pensi di possedere uno dei modelli sopra elencati?