Con questi problemi alla vista si può ottenere un assegno Inps mensile di circa 300 Euro

Chi ha questi problemi alla vista può ottenere ogni mese un assegno INPS di circa 300 euro

Anche se molte persone non lo sanno, esistono alcuni problemi alla vista per i quali è previsto un assegno mensile dell’Inps di circa 300 Euro. Sappiamo bene che L’inps mette a disposizione indennità economiche per chi soffre di malattie più o meno invalidanti.

Quello che per molti non sanno è che anche i problemi alla vista rientrano tra queste malattie invalidanti. In particolare, l’Inps mette a disposizione un assegno mensile da 300 euro per chi ha determinati problemi. Vediamo insieme di che cosa stiamo parlando.

TI POTREBBE ANCHE INTERESSARE: Contratto di espansione: ecco come andare in pensione 5 anni prima.

Chi ha questi problemi alla vista può ottenere un assegno mensile INPS di circa 300 euro

Innanzitutto dobbiamo dire che si tratta di una forma di tutela e garanzia riservata alle persone che non sono in pensione. In effetti siamo di front ad una pensione di invalidità e quindi un aiuto nei confronti di coloro che hanno una grave limitazione alla propria capacità lavorativa.

Quali sono i requisiti previsti dalle tabelle Inps per poter agevolare di questo supporto?

  • Cecità binoculare, con invalidità al 100%;
  • Cecità monoculare con grave riduzione del campo visivo, con invalidità tra il 71% e 80%;
  • Cecità monoculare con residuo visivo controlaterale superiore a 1/20 o inferiore a 3/50, con invalidità tra 81% e 90%;
  • Restringimento concentrico del campo visivo con residuo inferiore e 10° in entrambi gli occhi, con invalidità 80%;
  • Cecità parziale con campo visivo residuo tra il 9% e 3%, con invalidità 80%;
  • Cecità monoculare con visus nell’occhio controlaterale inferiore a 1/20, con invalidità tra il 91% e 100%;

Chi beneficia di questo sussidio, riceverà nel 2021 un assegno mensile pari a 287,09 Euro per 13 mesi. Chiaramente nel caso di cecità totale l’importo mensile aumenta. Per capire se si può ricevere questo assegno è opportuno fare richiesta all’Inps.

La Commissione Inps controllerà tutte le richieste e invierà all’interessato un verbale dall’Istituto di Previdenza Sociale. Ecco invece come funziona l’assegno 1.200 euro per le famiglie in difficoltà economica.