Coronavirus, finalmente una fantastica notizia

Coronavirus, Roberto Burioni rivela: “Vaccino covid e anziani, c’è una notizia fantastica“. Attraverso un post sulla pagina Facebook di Medical Facts, l’esperto spiega che il vaccino AstraZeneca-Oxford sembra essere in grado di stimolare una robusta risposta immunitaria anche negli anziani.

Questa è una bellissima notizia lanciata dal Financial Times, “ma se è vera è proprio da essere felici. Vi spiego perché“.

Coronavirus, novità importanti sul vaccino

Roberto Burioni spiega che molti vaccini si sono rivelati poco efficaci nello stimolare una risposta immunitaria negli anziani.

Come ben sappiamo, il Coronavirus è molto pericoloso nelle persone anziane, quindi questa caratteristica negativa può essere dannosa.

“Se così fosse, l’unico modo per proteggerle sarebbe raggiungere l’immunità di gregge vaccinando tutti gli altri, è non è cosa facile”.

Il virologo ha poi aggiunto che se il vaccino produce un’ottima quantità di anticorpi ed altre risposte immunitarie anche negli anziani, può aiutarci nella lotta contro il Covid-19.

Leggi anche: Coprifuoco, le regole e gli orari: cosa c’è da sapere

Roberto Burioni ha voluto evidenziare che non è ancora certo se un vaccino potrebbe funzionare. Ma tutti sperano nella buona notizia sul Coronavirus.

Al momento non è possibile fare una previsione sulle date ma “ma teniamo duro perché potremmo essere davvero all’ultimo chilometro di una difficilissima tappa in salita, e se non molliamo possiamo vincerla“.

Chi è Roberto Burioni

Roberto Burioni è un virologo e divulgatore scientifico, nasce a Pesaro il 10 dicembre 1962. Laureato presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma, si è specializzato in allergologia e immunologia clinica ad Ancona.

Ha poi completato i suoi studi con un dottorato di ricerca in scienze microbiologiche e virologiche a Genova. Dopo aver prestato servizio come Ricercatore Universitario Confermato presso il Policlinico Gemelli di Roma, si trasferisce nell’Università Politecnica delle Marche dove insegna virologia.

Nel 2004 si trasferisce a Milano dove diventa professore di microbiologia e virologia presso l’Università Vita-Salute San Raffaele.

Sempre sul Coronavirus, ti consigliamo di leggere anche: Nuovo dpcm, titolare di una palestra si ribella