Coronavirus: i migliori esperti secondo il pubblico italiano

coronavirus-i-migliori-esperti-secondo-il-pubblico-italiano

L’emergenza coronavirus ha acceso i riflettori su virologi, infettivologi ed epidemiologi prima sconosciuti, ormai diventati volti familiari a tutti. La loro popolarità è dovuta in gran parte alla loro esposizione mediatica.

Nelle ultime settimane infatti l’informazione è stata dedicata all’emergenza sanitaria, dai pareri e i suggerimenti degli esperti.

Nel Dicembre 2020, l’agenzia ABG PR in collaborazione con Volocom hanno coinvolto delle persone di età fra 18 e 70 anni che hanno espresso il loro parere su 6 scienziati diventati popolari.

Coronavirus: sondaggio su gli esperti italiani più affidabili

Nel sondaggio condotto da AstraRicerche, secondo gli italiani gli esperti i più affidabili sono: Galli e Crisanti.

La competenza ora è un valore, secondo un’indagine basata su criteri di fiducia e notorietà gli esperti che hanno acquistato popolarità sono: Andrea Crisanti, Ilaria Capua, Antonella Viola, Alberto Zangrillo, Massimo Galli e Roberto Burioni.

La credibilità di questi esperti non è dovuta solo al livello di conoscenza di epidemiologia, ma è la fiducia che riescono a suscitare negli italiani. La vera differenza la creano attraverso l’empatia e il senso di vicinanza. In effetti, gli intervistati hanno considerato Burioni e Zangrillo come i migliori esperti.

Questo è uno degli aspetti emergenti e sicuramente positivi del racconto mediatico all’interno dell’emergenza coronavirus che sta mettendo a dura prova il nostro Paese. Le percentuali degli esperti fanno invidia a molti politici che nonostante le apparizioni in tv non godono di livelli di conoscenza così alti.

Questa valutazione è in grado di offrire una buona stima dei valori di credibilità e reputazione basandosi su diversi fattori come: il tempo di esposizione, il contesto, i livelli di attenzione e le difficoltà delle tematiche affrontate.

Un ruolo complesso che prevede una certa solidità reputazionale sul fronte della competenza scientifica e della capacità di ingaggio mediatico.

Leggi anche: Nuovo Dpcm, rinviata la riapertura di palestre e cinema