Coronavirus in Veneto: “Presto tamponi fai da te”

Arrivano importanti novità per sconfiggere il Coronavirus in Veneto. Il governatore della Regione Luca Zaia, ha annunciato il tampone fai da te. Sarà un metodo per permettere ai cittadini di farsi da soli il test rapido.

Coronavirus in Veneto: la situazione e le novità

Il Veneto è una delle regioni che registra un incremento dei numeri dei contagi in queste ultime settimane. In sole 24 ore sono stati scoperto altri 375 nuovi casi positivi, si sono registrate due vittime per il Covid. Dallo scorso febbraio ad oggi si registrano 2.200 decessi, secondo i dati diffusi dalla Protezione Civile. Per questo motivo, il Governatore Luca Zaia è corso ai ripari annunciando a tutti la novità.

Il tampone fai da te sarà molto utile per i cittadini. Queste le sue parole:

“In Veneto stiamo lavorando a un tampone rapido in autosomministrazione. E’ un metodo che mutuiamo dall’estero e che permetterà ai cittadini di farsi da soli un test rapido”.

Il dottor Roberto Rigoli dell’ospedale di Treviso ci sta lavorando giorno e notte e “credo che sarà pronto nel giro di 15 giorni. Il virus c’è ma la quasi totalità dei contagiati non ha sintomi“.

Luca Zaia ha sottolineato che il 95-96% delle persone positive sono asintomatiche. Il virus continua a cambiare, per questo motivo si è detto favorevole alla riduzione dei giorni di quarantena.

“I test rapidi ci permetteranno di ridurla”.

Al momento la novità riguarda le case di riposo

Nel punto stampa di ieri, il Governatore ha dichiarato:

Da lunedì 12 ottobre testeremo con i tamponi rapidi tutti i visitatori delle case di riposo del Veneto. Siamo molto preoccupati per la situazione nelle Rsa.

I nuovi test saranno di importanza fondamentale per tenere i contagi e la situazione sotto controllo. 

Sui vaccini antinfluenzali ci siamo, non sono obbligatori ma fortemente raccomandati e saranno garantiti per le fasce a rischio che avranno la priorità nelle sessioni di vaccinazione“.