Covid, 11 Regioni rischiano il “lockdown soft” da domani

Covid, 11 Regioni rischiano il lockdown soft da domani

Emergenza Covid, secondo le ultime indiscrezioni adesso sono 11 le Regioni più a rischio del cosiddetto lockdown soft. La diffusione del Coronavirus aumenta e adesso ci sono le varianti a suscitare le maggiori preoccupazioni.

Secondo le ultime novità, sono 6 le Regioni che potrebbero finire in zona arancione. Una potrebbe addirittura andare in zona rossa, mentre altre 5, tra Regioni e province autonome, hanno numeri a rischio. Vediamo insieme tutte le ultime novità.

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI: Draghi, ecco che cosa deciderà sull’opzione del lockdown totale.

Covid, adesso sono 11 le Regioni che rischiano il lockdown soft: ecco le novità

Sono sei le Regioni che sono a rischio zona arancione. Lombardia, Marche, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Emilia Romagna e Piemonte. L’Abruzzo invece potrebbe addirittura finire in zona rossa. A queste Regioni a rischio si aggiungono altre 5, tra Regioni e province autonome, che presentano numeri preoccupanti.

Come riportato da Today, l’ordinanza che dovrebbe portare queste Regioni ad un cambio di colore è ormai prossima e attesa per le prossime ore. Questa nuova ordinanza dovrebbe entrare in vigore da Domenica 21 Febbraio o al massimo da Lunedì 22 Febbraio.

Nella giornata di oggi, tutte le Regioni dovrebbero trasmettere i propri dati alla cabina di regia. Domani quindi potrebbe essere firmata la nuova ordinanza sulla base di questi nuovi dati. Buone notizie invece per la Valle d’Aosta, candidata ad essere la prima Regione a poter entrare in zona bianca.

Qui potranno essere riaperti cinema, teatri, palestre, piscine e anche impianti di risalita. Come detto comunque non ci sono ancora notizie ufficiali. Secondo quanto riportato da Repubblica, le due Regioni che quasi sicuramente passeranno in arancione sono l‘Emilia Romagna e le Marche. Queste le parole del Governatore dell’Emilia Romagna:

L’Emilia-Romagna, come altre regioni, potrebbe diventare arancione la prossima settimana. Occorre molta prudenza e bisogna dire ai cittadini che serviranno ancora settimane di pazienza perché le varianti al virus, in tutta Europa e ovviamente anche in Italia, rischiano di creare ulteriori disagi.

Ecco invece dove si trovano i luoghi Covid free.