Covid, in arrivo un nuovo Dpcm per Natale: la data chiave

Covid, in arrivo un nuovo Dpcm per Natale la data chiave

Emergenza Covid, è in arrivo un nuovo Dpcm in vista del Natale, con nuove misure di restrizione. Il Governo sta infatti lavorando ad un piano per le feste natalizie. L’obiettivo è quello di fare il massimo sforzo ora per trascorrere il Natale con le persone alle quali vogliamo bene e ovviamente anche per risollevare l’economia del nostro paese.

Certo, non sarà il Natale al quale siamo abituati, ma sembra che sicuramente non sarà neanche un Natale in quarantena. Le misure di restrizioni attualmente in vigore hanno infatti proprio questo obiettivo: far scendere la curva epidemiologica in vista del Natale.

Il Dpcm in vigore scade infatti il prossimo 3 Dicembre. A quel punto dovrebbe essere pronto un nuovo Dpcm in vista del Natale. Vediamo insieme di che cosa stiamo parlando e quali potrebbero essere le novità.

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI: Dpcm del 3 Dicembre, le nuove possibili misure.

Covid, nuovo Dpcm per Natale con il tema della “tutela degli affetti”: c’è una data chiave

Il tema centrale di questo nuovo Decreto sembra essere quello della cosiddetta “tutela degli affetti”. L’obiettivo è quello di non lasciare solo nessuno durante il Natale, soprattutto coloro che vivono lontani dai parenti.

Sembra infatti che con il nuovo Dpcm ci sarà la possibilità di spostarsi da una Regione all’altra per raggiungere gli affetti più stabili. Il nuovo Decreto non conterrà delle vere e proprie norme in vista dei pranzi e cene per le feste, ma solo delle raccomandazioni.

Il numero massimo di persone a tavola sembra sarà il 6 e il Governo indicherà anche il criterio con cui scegliere i commensali, ovvero familiare che si frequenta abitualmente

Novità anche per i commercianti, perché come detto l’obiettivo di questo Dpcm è proprio quello di risollevare anche l’economia. Tra le ipotesi c’è quella dell’apertura prolungata dei negozi fino alle 22 o 23 e di allungare il coprifuoco fino a mezzanotte. In attesa di novità, ecco quali sono i nuovi divieti in arrivo.