Covid, sono 5 le Regioni in zona arancione: si va verso un nuovo Dpcm

Covid, sono 5 le Regioni in zona arancione si va verso un nuovo Dpcm

Emergenza Covid, sono 5 le Regioni finite in zona arancione, con i dati che tornano a peggiorare. Dopo ben 6 settimane, infatti, l’indice Rt torna ad essere superiore ad 1 a livello nazionale e il Governo si prepara a correre ai ripari.

I dati che arrivano dalla cabina di regia, infatti, confermano quello che si sentiva dire da ormai molto tempo. La terza ondata sembra essere alle porte e il Governo deve cercare di prevenire il più possibile il contagio. Proprio per questo, sembra che con il prossimo Dpcm, in vigore dal 16 Gennaio, ci sarà una nuova stretta e ulteriori divieti.

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI: Bollette e prezzi, stangata in arrivo per le famiglie.

Covid, sono 5 le Regioni finite in zona arancione: si va verso una nuova stretta con il prossimo Dpcm

Il Ministero della Salute Roberto Speranza ha firmato la nuova ordinanza, secondo la quale sono 5 le Regioni che da Lunedì saranno in zona arancione. Veneto, Sicilia, Calabria, Emilia Romagna e Lombardia sono le Regioni che a partire dal 11 Gennaio avranno divieti più severi.

Il resto delle Regioni passa in zona gialla, anche se continua ad esserci il divieto di spostamento tra Regioni in tutto il territorio nazionale. La decisione delle 5 Regioni finite in zona arancione si basa sulla novità riguardo alla soglia dell’Rt che determina la fascia.

Come detto, a partire da 16 Gennaio ci saranno nuove regole, dal momento che il Dpcm attualmente in vigore scade proprio il 15. Non ci sono ancora molte novità a riguardo, come riporta l’Ansa, ma sembra chiaro che possa esserci una nuova stretta.

I dati infatti indicano 12 Regioni a rischio alto e 8 a rischio moderato. Ci sono inoltre 13 Regioni che hanno un alto tasso di occupazione dei posti in terapia intensiva e la cui situazione ospedaliera è vicina alla soglia di criticità.

Insomma, le novità devono essere ancora definite, ma sembra che la terza ondata sia alle porte. In attesa di nuove informazioni, ecco tutto ciò che c’è da sapere sul nuovo bonus per la vista.