Covid, tutte le misure di sostegno in arrivo con il Decreto Novembre

Covid, tutte le misure di sostegno in arrivo con il Decreto Novembre

Emergenza Covid, quali sono le misure di sostegno in arrivo con il Decreto Novembre? Parliamo ancora di Coronavirus, ma questa volta lo facciamo non più sotto il punto di vista della salute, ma sotto il punto di vista economica.

Non è più un mistero per nessuno che la Pandemia che stiamo affrontando non è più un pericolo solo per la nostra salute, ma anche per la nostra economia. Le misure di restrizione introdotte dal Governo rischiano di fare molto male alle piccole aziende, soprattutto a quelle del settore della ristorazione.

Il Governo prova quindi a correre ai ripari e lo fa con il Decreto Novembre, con il quale dovrebbe arrivare alcune misure di sostegno per contrastare la crisi economica da Covid. Vediamo insieme di che cosa stiamo parlando.

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI: Coronavirus, la Cina è tornata alla normalità, ma come ha fatto?

Emergenza Covid, tutte le misure di sostegno in arrivo con il Decreto Novembre

Iniziamo dalla Cassa Integrazione, il grande nodo critico dell’emergenza economica. Dovrebbe infatti arrivare una proroga alla Cassa Integrazione (in scadenza a metà Novembre) fino a Gennaio 2020. Sembra quindi probabile che possa prorogarsi anche lo stop ai licenziamenti.

Un’altra buona notizia arriva sul fronte IMU. Tutti i lavoratori colpiti dall’ultimo Dpcm potranno non pagare la seconda rata dell’Imu, in scadenza a metà Dicembre.

Gli Enti Locali sembrano abbiano ottenuto il via libera per stanziare aiuti economici a tutte le imprese con un fatturato inferiore ai 5 milioni di Euro, senza alcun vincolo circa la contrazione del fatturato 2020 rispetto al 2018.

Sembra quindi che il Governo sia pronto a stanziare aiuti economici a quei settori duramente colpiti dalle ultime restrizioni imposte, soprattutto quello della ristorazione.

Il Governo ha dichiarato che lo scopo è quello di superare la seconda ondata di contagi e arrivare al periodo Natalizio con più tranquillità, in modo tale da riattivare la macchina economica del paese. Nel frattempo, finalmente è in arrivo una fantastica notizia sul Coronavirus.