Decreto Ristori, ecco chi non dovrà pagare le tasse

Decreto Ristori, ecco chi non dovrà pagare le tasse

Il Decreto Ristori che il Governo è pronto ad approvare la prossima settimana contiene anche alcune misure per quanto riguarda il pagamento delle tasse. Si parla infatti di uno stop alle tasse per almeno 5 miliardi di Euro.

Non c’è ancora l’ufficialità, ma la strada che il Governo intende seguire sembra chiara. All’interno del Decreto Ristori, infatti, ci sarà una proroga delle scadenze fiscali per i settori più colpiti dall’emergenza Coronavirus.

Una misura per aiutare i lavoratori che a livello economico hanno avuto più danni dalla Pandemia, tra chiusure, orari ridotti, coprifuoco e lockdown. Vediamo insieme tutte le novità al riguardo.

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI: Il Covid è più contagioso nei primi giorni dalla comparsa dei sintomi.

Decreto Ristori, per alcune categorie c’è il rinvio delle tasse: tutte le novità

Lo stop alle tasse dovrebbe comprendere le imprese che hanno un fatturato inferiore o uguale a 50 milioni di Euro. Ovviamente dovrà esserci stato anche un calo delle entrate nel 2020, in particolare una perdita di almeno il 33% sul fatturato totale.

Il punto chiave riguarda però le Regioni nelle quali sarà attivo questo aiuto. Il Governo sta decidendo se estendere a tutta Italia lo stop alle tasse o solo alle imprese delle Regioni rosse, ovvero quelle più colpite dalla Pandemia a livello economico.

Ma quali tasse saranno rinviate? Ci sarà il rinvio degli acconti Irpef, Irap e Ires di fine Novembre. Come detto però riguarderà solo chi potrà dimostrare un calo delle entrate di almeno il 33%. Il calcolo delle perdite sarà fatto tra il primo semestre del 2020 e il primo semestre del 2019.

Non solo, perché sembra essere in arrivo anche lo stop alle ritenute fiscali e ai contributi previdenziali dei dipendenti di metà dicembre e anche dell’acconto del 27 di Dicembre. In attesa di novità, ecco invece tutto ciò che c’è da sapere sul Super Assegno per le mamme, come richiederlo e chi ne ha diritto.