Draghi, ecco che cosa deciderà sull’opzione del lockdown totale

Draghi, ecco che cosa deciderà sull'opzione del lockdown totale

Cosa deciderà Draghi sulla proposta del consulente del Ministero della Salute Walter Ricciardi? sul lockdown totale È questo al questione di cui oggi si parla maggiormente, in attesa della decisione del nuovo Presidente del Consiglio, Mario Draghi.

Insediatosi da pochi giorni al Governo del nostro paese, Draghi si trova già di fronte ad una decisione difficile. Nelle ultime ore, infatti, il consulente del Ministero della Salute Ricciardi ha proposto il lockdown totale come unico modo per far finire questa emergenza sanitaria che stiamo vivendo. Vediamo insieme le ultime novità.

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI: Luoghi Covid Free, ecco dove si trovano.

Draghi, ecco che cosa deciderà sull’opzione del lockdown totale proposta da Ricciardi

Serve un lockdown totale in tutta Italia immediato, che preveda anche la chiusura delle scuole facendo salve le attività essenziali, ma di durata limitata. Credo che il ministro Speranza sia convinto di questa nuova fase, spero che il presidente del Consiglio Draghi recepisca e che il governo appoggi, ma dipende dal governo.

Con queste parole Ricciardi ha annunciato la possibilità di un lockdown totale. Come detto però serve la decisione del Governo e l’Italia intera aspetta di capire quali saranno le prime mosse di Mario Draghi.

Per il momento sembra che l’idea del lockdown totale sia scongiurata. Anzi, nelle ultime ore la Fapi ha chiesto al Governo di parlare con “una sola voce”. Queste fughe di notizia possono essere molto pericolose e creare allarmismi. Al momento non sembra esserci l’intenzione del lockdown come a Marzo.

Draghi ha affermato che il suo primo obiettivo è quello lavorare sull’ampliamento della campagna vaccinale. L’obiettivo è infatti quello di immunizzare circa 300 mila persone al giorno entro marzo, arrivando al mezzo milione entro la primavera.

Come detto quindi al momento non ci sono notizie ufficiali, anche se sembra che l’idea sia quella di andare avanti con le divisioni zone. Ecco invece come difendersi dall’acne da mascherina.