Genitori divorziati o separati, nuovi bonus per loro: info utili

Nella nuova manovra finanziaria verrà inserito un bonus destinato ai genitori divorziati o separati. Ecco qual è l’importo previsto, come richiederlo e tutte le info utili.

In arrivo i bonus per genitori divorziati o separati: requisiti, importo e info utili

Già dallo scorso marzo si parlava di un bonus dedicato ai genitori divorziati o separati. L’idea del Governo di Draghi è quella di aiutare chi, a causa della pandemia, ha perso l’assegno di mantenimento. Grazie al nuovo decreto fiscale, l’INPS è pronto ad erogare fino a 800 euro in base ad alcune condizioni.

Bisogna essere un genitore separato, avere uno o più figli che non può ricevere l’assegno di mantenimento. La richiesta deve essere fatta, quindi, da chi vive da solo e ha difficoltà a versare mensilmente la quota prevista per la prole, in tutto o in parte, all’ex coniuge che abita con i figli.

Un altro requisito importante è di aver avuto una sospensione lavorativa a causa della diffusione del Covid-19, ma in base a determinate caratteristiche. La sospensione deve essere minima di 90 giorni e deve partire dall’8 marzo 2020, con riduzione del reddito normalmente percepito del 30% rispetto a quello del 2019.

Importo del Bonus e modalità di richiesta

Gli 800 euro andranno ad integrarsi nell’importo mancante dell’assegno di mantenimento. Un esempio parte da un assegno di mantenimento pari a 700 euro. Se un genitore separato riesce a versare solo 400 euro al mese, con il bonus genitori separati o divorziati potrà ottenere 300 euro da corrispondere all’ex coniuge.

Per il momento resta una incognita poiché questo bonus non è stato ancora ufficializzato con il Decreto di riferimento. Quindi, alcune indicazioni possono variare e possono essere aggiunti altri requisiti o condizioni. Non ci resta che aspettare la sua ufficialità.

Ti consigliamo di leggere anche: In arrivo un nuovo bonus senza ISEE, il regalo del premier Draghi: 1000 euro per tutti! Ecco come ottenerli