In pensione con 7 anni di anticipo: ecco chi può farlo

Ci sono alcuni lavoratori che nel 2021 potranno andare in pensione con un anticipo di 7 anni ma devono rispettare alcuni requisiti. Vediamo quali:

Andare in pensione con 7 anni di anticipo: i requisiti

Si chiama Isopensione ed è un’ opzione che richiede l’uscita in anticipo di ben 7 anni. Ma quali lavoratori possono richiedere la pensione anticipata? Vi sveliamo tutti i dettagli.

Questa novità è destinata per il settore privato, l’ex lavoratore può richiedere la pensione in anticipo rispettando alcuni requisiti. A fronte delle sue dimissioni, l’azienda per cui lavora dovrebbe pagare ogni mese un assegno uguale a quello che percepirà quando andrà in pensione. In questo modo l’azienda stessa potrà ridurre il personale in esubero.

Bisogna rispettare dei requisiti precisi per richiedere la pensione anticipata. Innanzitutto, ribadiamo che possono fare carico solo le aziende del settore privato. Devono avere più di 15 dipendenti. Inoltre, deve esserci un accordo tra l’azienda stessa e i sindacati nell’ambito della gestione degli esuberi.

Sullo stesso argomento ti consigliamo di leggere anche: Pensione anticipata, brutta notizia per gli italiani: si rischia una decurtazione record

Tutti gli oneri finanziari saranno a carico dell’azienda ed il pagamento dell’assegno straordinario verrà effettuato dall’INPS. L’azienda dovrà passare l’importo corrispondente all’intero periodo dell’esodo. L’Inps poi dovrà accreditare al lavoratore la somma sotto forma di contributi figurativi mensili in modo da tutelare il lavoratore da possibili interruzioni da parte dell’azienda.

È possibile richiedere la pensione con 7 anni di anticipo

Ad introdurre l’Isopensione fu la legge Monti-Fornero per permettere ai lavoratori l’uscita dal mondo del lavoro a fronte dei requisiti di pensionamento. Nel periodo 2018-2020 la legge prevedeva un’uscita anticipata fino a 7 anni, per il 2021 invece è di almeno 4 anni. Ma l’ultima Legge di Bilancio ha prolungato gli anni fino a 7, da quest’anno fino al 2023.

Potrebbe interessarti anche: Il piano di Draghi e Brunetta sullo scivolo per la pensione degli statali