Le categorie dei lavoratori che riceveranno un’indennità di 800 euro

Le categorie dei lavoratori che riceveranno un'indennità di 800 euro

Sembrerebbe confermata l’ipotesi che ad alcuni lavoratori italiani verrà corrisposta un’indennità di circa 800 euro. Stiamo parlando di tutto coloro che lavoravo nello sport. Quindi titolari di palestre, piscine e scuole.

Vediamo nel dettaglio cosa ha dichiarato Vincenzo Spadafora, il Ministro per le Politiche Giovanili e Sport.

Indennità di 800 euro per le categorie dei lavoratori legati allo sport

Con l’ultimo Dpcm firmato dal presidente del Consiglio Giuseppe Conte, non sono stati solo i ristoratori ad essere colpiti dalle chiusure stabilite dal Governo. Ci troviamo a vivere, non solo in Italia, ma anche nel resto d’Europa, quella che può essere considerata a tutti gli effetti la seconda ondata.

I numeri salgono giorno dopo giorno e il presidente Conte, insieme al CTS, ha deciso di prendere immediati provvedimenti. Con l’ultimo Dpcm firmato e che sarà effettivo fino al 24 di novembre sono state infatti disposte altre chiusure.

Molto più blande rispetto al marzo scorso, ma comunque difficili per molte categorie di lavoratori. Ristoranti e bar chiusi dalle ore 18. Teatri, cinema, palestre, piscine e scuole dedicate alle discipline sportive definitivamente.

Di conseguenza il ministro Spadafora ha dichiarato pubblicamente di aver pensato a un’indennità di 800 euro da corrispondere ai lavoratori del mondo sportivo. E lo ha fatto dopo una riunione in cui hanno partecipato tutti i rappresentati degli Organismi Sportivi.

Lo scopo dell’indennità è quello di non lasciare indietro nessuno. Ma ecco nel dettaglio le misure annunciate dal ministro per le Politiche Giovanili e Sport:

  • 50 milioni i fondo perduto per ASD e SSD da erogare a novembre;
  • 800 euro da erogare nel mese di novembre
  • fondo perduto automatico per le Società Sportive Dilettantische con codici Ateco che ne avevano già usufruito

Vedremo nei prossimi giorni se la notizia verrà ufficializzata e a quanto ammontano i bonus dedicati ai lavoratori più in crisi che chiedono, giustamente, di non essere dimenticati.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Covid, tutte le misure di sostegno in arrivo con il Decreto Novembre