Inps, a Novembre assegno da 2000 Euro: ecco chi lo riceverà

Inps, a Novembre assegno da 2000 Euro ecco chi lo riceverà

L’inps a Novembre distribuirà un assegno da 2000 Euro. Chi lo riceverà? Quali sono i requisiti da avere? Quali le modalità per poterlo richiedere? Vediamo insieme tutto ciò che c’è da sapere su questo argomento.

A comunicarlo è stato lo stesso Inps che, dopo una sentenza della Corte Costituzionale, deve restituire un po’ di soldi agli italiani. Scopriamo di chi stiamo parlando e come ottenere l’assegno.

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI: Le multe irregolari che non vanno mai pagate.

A Novembre l’Inps distribuirà un assegno da 2000 Euro: ecco chi lo riceverà

E’ recente la sentenza della Corte Costituzionale che dichiara le pensioni per gli invalidi civili del tutto inadeguate. La sentenza è la numero 152 pubblicata dalla Gazzetta Ufficiale ed emessa dalla Corte Costituzionale a Giugno 2020.

Adesso l’Insp dovrà risarcire gli invalidi civili e lo farà con un assegno da 2000 Euro a Novembre. La sentenza ha infatti sancito un aumento delle pensioni di invalidità da 286,81 Euro a 651,51 Euro, praticamente il triplo. Il tutto riferito a 13 mensilità.

In seguito a questa sentenza ne è arrivata un’altra, la 107, che ha specificato che questo assegno non spetterà a tutti. Bisognerà infatti avere dei requisiti molto precisi per poter ricevere l’assegno.

Potranno ricevere la pensione di invalidità maggiorata colo che:

  • Siano invalidi al 100%
  • Abbiano un’età compresa tra i 18 e i 60 anni
  • Rispettino dei particolari requisiti in quanto a reddito

Per quanto riguarda il reddito ci sono due limiti da rispettare per il 2020. Il reddito di un soggetto sposato deve essere inferiore o uguale a 8.469,63 Euro. I l ridetti cumulato a quello del coniuge deve invece essere non superiore ai 14.447,42 Euro.

Come fare per ottenere l’assegno? Se rientrate nei soggetti con i requisiti sopra descritti, non dovrete fare assolutamente niente per ricevere l’assegno. Vi arriverà la pensione di invalidità maggiorata e l’assegno da 2000 euro compensativo degli arretrati.

Ecco invece quali sono le malattie per cui l’Inps concede l’invalidità.