Mosche, non solo batteri e microbi: ecco cosa ci trasmettono

Le mosche sono animaletti che si posano ovunque, dagli escrementi, ai rifiuti, alle carcasse di animali e persino sul nostro cibo. Questi piccoli volatili trasmettono tantissimi batteri e microbi, così tanti da poterci infettare.

Attenzione alle mosche, non solo batteri e microbi: ecco cosa ci lasciano nei nostri piatti quando si posano!

Quando una mosca si posa in superficie, usa dei recettori presenti sulle sue zampe. Se ci pensate, appena si posa, inizia a sfregare le zampette una contro l’altra e poi su tutto il corpo. Questo processo viene chiamato toeletta e serve proprio per pulire le setole e i sensori guastativi.

Le mosche, quando si posano sul cibo rilasciano dei succhi digestivi per renderlo più fluido e così per loro è più facile ingoiarlo. Ma per poter mangiare il più possibile, questi insetti vomitano quello che hanno appena mangiato e lo rendono più liquido attraverso i succhi gastrici. Dopo lo ingurigitano nuovamente. Lo fanno diverse volte prima di andarsene.

Quindi è sempre meglio evitare che si posino sui nostri piatti perché oltre a rilasciare batteri e microbi, rilasciano il loro vomito quando si posano.

Come tenerle lontane

Esistono vari metodi per allontanarle. Prima di tutto basterebbe coprire il nostro cibo con una retina a maglie fitte, ma si potrebbe preparare anche una miscela composta da ingredienti naturali per allontanarle. O anche utilizzare delle piante carnivore che si cibano di insetti.

La mosca domestica è un agente molto facile per la trasmissione di infezioni enteriche: ad esempio, dissenterie, diarree infantili, febbri tifoidi e altre salmonellosi, colera e malattie infettive, come l’epatite virale o parassitarie come alcune elmintiasi (imenolepiasi) o protozooasi (amebiasi). Può trasmettere anche virus, sebbene il loro ruolo non sia ritenuto di grande importanza epidemiologica. Si tratta di virus responsabili di intossicazioni alimentari e dell’epatite virale di tipo A.