Nuove riaperture da domani: palestre, piscine, scuole guida e non solo

Da domani 25 maggio ci saranno nuove riaperture, tante attività come palestre, piscine e scuole guida riapriranno. Nella conferenza stampa delle Regioni sono state integrate le linee guida per tutte le attività economiche e produttive.

Man mano tutte le attività stanno riaprendo. Da domani 25 maggio riapriranno anche le scuole guida ma ci saranno delle linee guida da seguire, alcune già disciplinate in precedenza.

Le nuove linee guida da domani 25 maggio per tutte le attività

Per quanto riguarda i ristoranti, gli stabilimenti balneari, le palestre, le piscine, i negozi e i mercati, ci sono delle regole rigide da seguire oltre al distanziamento sociale di almeno un metro.

C’è l’obbligo di utilizzare le mascherine nei luoghi chiusi, sono tassativi i cartelli davanti alle strutture di igienizzazione delle mani, l’utilizzo dei guanti monouso per diminuire il rischio contagio, il controllo della temperatura ed in alcuni casi, in corrispondenza delle casse, l’installazione di vetri parafiato.

Nuove riaperture in Veneto e in altre Regioni

Da domani in Veneto riapriranno i parchi tematici e le aree di intrattenimento, così come i noleggi di auto, bici e moto, informatori medici e del farmaco, le aree giochi per i bambini, i centri commerciali e le strutture ricettive.

In Emilia Romagna riapriranno i bed and breakfast e gli agriturismi così come gli appartamenti ammobiliati per uso turistico. Riapriranno anche i luna park, i giardini zoologici e i parchi tematici acquatici.

In Trentino invece da domani 25 maggio riapriranno le piscine, le palestre, i centri e i circoli sportivi pubblici e privati ed anche le scuole guida. Dal 15 giugno verranno riaperte al pubblico le sale teatrali, le sale da concerto, gli spazi per gli spettacoli all’aperto ed i cinema.

Vuoi restare aggiornato sulla situazione in Italia riguardo il Coronavirus? Allora ti consigliamo di leggere: Perché molte delle stime fatte sul Coronavirus si sono rivelate sbagliate? Ecco come gli esperti spiegano questi errori sulle proiezioni