Nuovo Dpcm, la bozza con le misure di contenimento Covid-19

A breve verrà emanato il nuovo Dpcm ma sta già iniziando a circolare la bozza con le nuove misure di contenimento del Coronavirus che verrà spiegata dettagliatamente dal Ministro Speranza.

Dopo il comunicato di Roberto Speranza che ci sarà questa sera in Parlamento, arriverà il provvedimento di proroga dello stato di emergenza oltre il 31 luglio 2020.

Il premier Conte pronto a firmare il nuovo Dpcm

Dalla mezzanotte di oggi 14 luglio entrerà in vigore il nuovo Dpcm con le nuove misure di contenimento del virus. Sono state attuate ulteriori disposizioni del decreto numero 19 del 25 marzo scorso e del numero 33 del 16 maggio.

La bozza del nuovo Dpcm

Sono state disposte le nuove linee guida da rispettare e le modalità per contenere il Covid-19. Restano confermate tutte le modalità di trasporto ma con qualche dettaglio in aggiunta:

  • L’igienizzazione e la sanificazione dei locali, dei mezzi di lavoro e di trasporto deve riguardare tutte le aree frequentate dai lavoratori o dai viaggiatori seguendo le modalità diffuse dal Ministro della Salute e dall’Istituto Superiore di Sanità.

 

  • Sarà necessario installare dei dispenser con soluzioni disinfettanti per i passeggeri nelle stazioni ferroviarie, nelle autostazioni, nei porti, nei mezzi di trasporto e negli aeroporti.

 

  • Continuerà ad essere obbligatorio l’uso della mascherina per proteggere naso e bocca nei luoghi di accesso al sistema del trasporto pubblico.

 

  • Nei luoghi di acquisto dei biglietti, ad esempio le stazioni, sarà necessario installare dei punti vendita di biglietti e dei dispositivi di sicurezza incentivando anche la vendita con sistemi telematici.

 

  • Ci saranno nuove misure per la gestione dei passeggeri e degli operatori in caso la temperatura corporea superi i 37,5 gradi.

Altre novità in arrivo

  • Saranno adottati dei nuovi sistemi di informazione e divulgazione relativi all’uso corretto dei dispositivi di protezione ma anche sui comportamenti da seguire.

 

  • Si continuerà a rispettare la distanza di sicurezza tra una persona e l’altra ma per i non vedenti non accompagnati da persona che vive nella stessa unità abitativa, dovrà essere predisposta un’adeguata organizzazione del servizio per garantire la fruibilità dello stesso servizio, garantendo la sicurezza sanitaria.

Nuove regole sui mezzi di trasporto

  • Bisognerà ottimizzare gli spazi al fine di perseguire una migliore capienza dei mezzi di trasporto pubblico e continuerà ad essere obbligatorio l’uso della mascherina.

 

  • Non sarà neccessaria la distanza di un metro tra le persone che vivono nella stessa unità abitativa.

 

  • Sui mezzi pubblici si potrà valutare l’installazione di plexiglas o altro materiale che fungerà da separatore.

 

  • Nel corso del viaggio, i passeggeri saranno invitati ad igienizzare frequentemente le mani ed evitare di toccarsi la bocca e il naso.