Omicron 2, attenzione a questi 6 nuovi sintomi

Omicron 2, i 6 nuovi sintomi che preoccupano gli esperti

In Italia negli ultimi giorni si sta parlando della nuova variante Covid Omicron 2.
La notevole risalita dei contagi preoccupa gli esperti, dai recenti studi scientifici è emerso che la nuova variante Omicron 2 è molto più contagiosa, ma molto meno aggressiva e letale.

Nelle ultime 2 settimane abbiamo assistito ad una notevole impennata dei contagi; siamo passati da 40mila nuovi casi giornalieri, a oltre 80mila. Molti scienziati avendo studiato la la veloce risalita della curva, sospettano che potremmo assistere ad una nuova ondata covid.

Ma anche se Omicron 2 è molto più contagiosa rispetto alle varianti precedenti, i dati dell’ospedalizzazioni sono in netto calo. Quindi questa nuova variante Covid che sta prendendo piede, è decisamente meno preoccupante.

Il fisico dell’Università di Trento Roberto Battiston in una recente intervista ha detto che resta ancora da capire se con questa nuova sottovariante Omicron 2 i vaccini possano essere efficaci.

Secondo il parere del  professor Walter Ricciardi, consigliere del Ministro della salute, Omicron 2 potrebbe essere la dimostrazione che il virus Sars-CoV-2 si sta indebolendo sempre di più.

Il governo toglierà lo  stato di emergenza il 31 Marzo ed alcune restrizioni verranno allentate, anche se ancora non ci sono date certe per quanto riguarda l’abolizione del Green Pass  e le  mascherine al chiuso.

Omicron 2, attenzione a questi 6 nuovi sintomi.

Se la variante Omicron si caratterizzava soprattutto per i disurbi alla gola, per quanto riguarda Omicron 2 questi sono i 6 sintomi ai  quali prestare attenzione:

diarrea
vomito
dolore addominale
bruciore di stomaco
gonfiore.

Ti consigliamo di leggere anche:

Long Covid, cioè il “Covid dopo il Covid”: cosa sappiamo su sintomi e cure

Vaccino Covid, quanti si riammalano? Lo studio

Covid, quali sono i giorni in cui si è più contagiosi? Ce lo rivela uno studio