Parkinson, queste categorie di lavoratori sono a rischio

Alcuni fattori lavorativi potrebbero aumentare il rischio di ammalarsi di Parkinson. Nella maggior parte dei casi, lo sviluppo di questa malattia neurodegenerativa si basa sul patrimonio genetico, sull’ereditarietà, sulle abitudini di vita ed anche sui fattori ambientali.

Queste categorie di lavoratori rischiano di ammalarsi di Parkinson prima degli altri

Altre cause scatenanti sono il fumo di sigaretta, le abitudini alimentari sbagliate e la sedentarietà. Ma anche l’esposizione ad alcuni agenti chimici o lavorare in alcuni settori produttivi aumentano il rischio di sviluppare il morbo di Parkinson.

Questa è una malattia degerativa del sistema nervoso che lentamente intacca alcune aree cerebrali, specialmente quelle del movimento e dell’equilibrio.

I primi campanelli d’allarme sono il tremore anche nelle condizioni di riposo, la rigidità muscolare e una certa lentezza nei movimenti. Quando la malattia avanza, si può avvertire perdita di equilibrio e altri sintomi che si concentrano su uno dei lati del corpo.

Potrebbe interessarti anche: Contributi gratis e pensione in anticipo per chi ha questa malattia

Attenzione, Parkinson: queste categorie di lavoratori sono più a rischio

Dunque, oltre ad essere una malattia ereditaria, può insorgere anche a causa di infezioni, virus e abitudini scorrette. Per quanto riguarda il lavoro, il morbo di Parkinson può insorgere anche dopo essersi esposti a pesticidi, fungicidi, insetticidi ed erbicidi. Ma ancora, si sviluppa dopo un’esposizione cronica a ferro, manganese ed altri metalli come l’alluminio, il rame e il piombo.

L’esposizione a pesticidi, erbicidi, insetticidi e fungicidi si può verificare anche tramite l’assunzione di acqua o cibi contaminati, per contatto cutaneo o per inalazione diretta. Un collegamento positivo tra la malattia, la residenza e l’attività professionale viene attribuita all’esposizione a particolari composti chimici utilizzati in agricoltura.

I saldatori e gli operai del settore agricolo sono quei lavoratori più esposti di ammalarsi di Parkinson prima di altri, insomma per evitare questa malattia bisognerebbe sempre usare adeguate misure di prevenzione.

Ti consigliamo di leggere anche: Il galateo parla chiaro: in alcune occasioni indossare determinati colori è sinonimo di maleducazione