Pensione anticipata, brutta notizia per gli italiani: si rischia una decurtazione record

Pensione anticipata, brutta notizia per gli italiani si rischia una decurtazione record

Novità in arrivo per quanto riguarda la pensione anticipata, che potrebbe trasformarsi in una bella doccia fredda per gli italiani. Sappiamo tutti molto bene che il Governo è a lavoro per la prossima riforma del sistema pensionistico, anche se al momento ci sono molte cose dubbie e poche cose chiaro.

Una cosa però sembra certa: andare in pensione anticipando provoca una bella decurtazione all’assegno pensionistico. Vediamo insieme tutto ciò che c’è da sapere su questa questione.

TI POTREBBE ANCHE INTERESSARE: Whatsapp, una nuova truffa minaccia gli utenti: occhio a questo messaggio.

Pensione anticipata, doccia fredda per gli italiani: si rischia una decurtazione record

Tutto si basa sull’introduzione del sistema di calcolo contributivo del 1996. Secondo questo sistema, i contributi accumulati durante i nostri anni lavorativi determinano la pensione da prendere. Il tutto, insieme ad un coefficiente crescente che si basa sull’aumento dell’età anagrafica fino a 71 anni.

Sempre su questo sistema, si basa anche la decurtazione. Un esempio? Se prendiamo una retribuzione annua lorda di 30 mila Euro, la perdita ammonta a circa 120 Euro al mese.

Cosa significa? Significa che se ci basiamo sul sistema di calcolo attualmente in vigore, sfruttare la pensione anticipata può provocare una perdita del 27% dell’assegno pensionistico. Una bella decurtazione, soprattutto se mancano pochi anni all’uscita dal mondo lavorativo con la pensione naturale.

Alle cose attuali, quindi, chi esce con i tempi giusti può sicuramente beneficiare di un assegno pensionistico molto più alto: più tempo si lavora, più il montante contributivo cresce.

Comunque tutto dipenderà dalla riforma pensionistica attesa nei prossimi mesi. Quota 100 sta per scadere e al momento l’opzione più accreditata sembra essere quella di Quota 102, ovvero 38 anni di contributi e almeno 64 di età. In quest’ottica, la nuova riforma dovrà andare a ridefinire anche il sistema della pensione anticipata.

Ecco invece tutto ciò che c’è da sapere sul Bonus Donne, a chi spetta e come fare domanda.