Quota 100 crolla: nuove opzioni per lasciare il lavoro l’1 gennaio 2022

Addio a Quota 100? Calano le adesioni e per questo motivo, l’Inps ha deciso di fare tre proposte al Governo per consentire il pensionamento anticipato se si è in possesso di 41 anni di contributi, a prescindere dall’età.

Al 31 dicembre 2020, i pensionati italiani sono circa 16 milioni, 7,7 milioni sono uomini e 8,3 sono donne. A breve inizierà un confronto tra governo e parti sociali.

Crollo di Quota 100, cosa succederà ora?

Visto che Quota 100 ha natura sperimentale e vi possono aderire solo quei lavoratori che maturano i requisiti nel triennio 2019-2021, l’Inps ha analizzato alcune proposte di revisione sulle pensioni.

È stata analizzata la proposta di consentire il pensionamento anticipato con 41 anni di contribuzione senza considerare l’età. Poi l’opzione al calcolo contributivo con 64 anni di età e 36 anni di contributi ed una opzione di anticipo della sola quota contributiva della pensione.

Quota 100 addio? Le tre opzioni per lasciare il lavoro dall’1 gennaio 2022

Secondo le analisi, la prima proposta è la più costosa. Impiega fino allo 0,4% del prodotto interno lordo. La seconda proposta invece è più equa in termini intergenerazionali: produce dei risparmi già poco prima del 2035 per effetto “della minor quota di pensione dovuta all’anticipo. Ma soprattutto ai risparmi generati dal calcolo contributivo“. Con l’ultima proposta analizzata si garantisce flessibilità solo per la componente contributiva dell’assegno pensionistico, i costi sono molto più bassi per il sistema. Ma nel lungo periodo, tutte e tre le opzioni portano ad una riduzione della spesa pensionistica rispetto alla normativa attualmente in vigore.

Rispetto agli impatti occupazionali attraverso la sostituzione dei pensionati in quota 100 con lavoratori giovani, un`analisi condotta su dati di impresa non mostra evidenza chiara di uno stimolo a maggiori assunzioni derivante dall’anticipo pensionistico“, ha affermato il presidente dell’Inps Pasquale Tridico.

Sullo stesso argomento ti consigliamo di leggere anche: Pensione anticipata, brutta notizia per gli italiani: si rischia una decurtazione record