Regioni italiane in cui si tende a tradire di più

I tradimenti sono sempre una brutta cosa nelle relazioni, in un sito web che riporta spesso sondaggi e rivelazioni, abbiamo scoperto quali sono le regioni italiane in cui si tende a tradire di più. Ecco quindi quali sono:

La classifica delle regioni italiane in cui si tradisce di più

L’istituto di Opinione pubblica francese, circa dieci anni fa, ha rivelato che in Italia la percentuale di partner infedeli è più alta in tutta Europa. Abbiamo raggiunto il 45%. Le regioni d’Italia in cui si registrano più tradimenti sono la Lombardia. Questa è la prima regione del Belpaese in cui si tradisce di più. Secondo il sondaggio a tradire sono gli uomini con il 7,5 su 10, mentre le donne sono 7,2 su 10. Segue la Campania, con una percentuale del 74% di uomini e del 72% di donne. Ed al terzo gradino del podio, c’è la Toscana che ha una percentuale del 71% di uomini infedeli e del 69% di donne infedeli. Poi abbiamo l’ Emilia Romagna a cui segue il Piemonte, la Liguria, il Veneto, l’ Umbria, la Sardegna e la Sicilia.

Se ci soffermiamo sulle città invece, la prima italiana è Bergamo con una percentuale di persone che ha incontri extraconiugali. Una percentuale pari al 75%. Dopo c’è napoli con il 77% di potenziali traditori. Segue Roma che ha una tendenza al tradimento di ben 78%. Addirittura, è possibile vedere quali sono le zone di una città in cui si tende più a tradire. A Bergamo ad esempio, il quartiere più infedele è Sant’Alessandro. A Napoli a vincere è il Vomero. Per quanto riguarda Roma invece, la più alta concentrazione di partner infedele è nel quartiere Parioli.

Al quarto posto della classifica c’è Milano, seguita da Palermo e Firenze dove nella zona Campo di Marte spicca una percentuale di dieci punti più alta. La media dell’età degli amanti si è alzata ed ha raggiunto i 45 anni per gli uomini e i 36 anni per le donne.