Storia d’amore, perché finisce? Il tradimento non c’entra nulla

Al giorno d’oggi non è facile far durare una storia d’amore. Un giorno ci si ama, il giorno dopo si scatena l’odio tra due persone. Dicono che l’amore non è bello se non è litigarello, ma quando i litigi sono tanti, è abbastanza facile fallire in coppia.

Molti pensano che il motivo di una rottura è sempre e solo un tradimento ma invece il motivo principale è un altro. I ricercatori dell’ Università inglese di Lancaster hanno condotto uno studio sulla sofferenza degli uomini e delle donne dopo essersi separati. Il risultato è sorprendente perché dimostra il contrario di ciò che abbiamo sempre creduto. Sembrano che siano proprio gli uomini a soffrire più delle donne quando una storia d’amore finisce.

Tutti pensano che una storia d’amore finisce per colpa di un tradimento, ma il motivo principale è un altro: ecco quale

Durante la ricerca, gli studiosi hanno evidenziato che il motivo principale che causa la rottura sia proprio una mancanza di comunicazione. L’incapacità di dialogare rappresenta quindi il punto forte in ogni storia che può causare la rottura. Sottolineamo che può avvenire anche in una relazione breve o lunga, la cosa non cambia.

Spesso si tende a tenere dentro di sè i pensieri e si evita di dire determinate cose per evitare di ferire la persona che si ha accanto. Questo atteggiamento col passare del tempo può causare problemi nella coppia, anche se a volte è giusto riflettere bene prima di dire qualcosa. Il rischio è proprio di accumulare tanti pensieri fino a scoppiare del tutto. A quel punto è difficile tornare indietro.

Quello che bisognerebbe fare è evitare di urlarsi contro, di accusarsi a vicenda e dire cose senza riflettere ma solo per ferire il partner. Bisogna avere un atteggiamento diverso e affrontare i problemi con la voglia di superarli, insieme.