Attualità

Nadia Toffa, il ricordo di sua sorella Mara che ha commosso il web

Il ricordo di Nadia Toffa ad opera della sorella Mara che nelle ultime ore sta commuovendo il web: ecco che cosa ha detto

La sorella di Nadia Toffa ha scritto un lungo ricordo nei confronti della conduttrice scomparsa recentemente. Un ricordo che, nel giro di pochissime ore, ha commosso il web intero.

Nelle parole di Mara, la sorella di Nadia Toffa, si legge tutto l’amore e la stima che la donna provava nei confronti di Nadia. Un ricordo che, tra l’altro, testimonia l’animo guerriero che ha sempre caratterizzato la conduttrice. Vediamo insieme che cosa ha scritto.

Il ricordo di Mara per la Nadia Toffa, la sorella scomparsa

Era lo scorso 13 Agosto quando il mondo si è svegliato con la terribile notizia della scomparsa di Nadia Toffa. La conduttrice delle Iene lottava da molto tempo con quella che è stata definita la malattia del nostro secolo, il tumore.

Una battaglia che la Toffa non aveva mai nascosto tra le mura di casa sua. Nadia voleva essere un esempio per le altre persone nella sua stessa difficoltà. Voleva far vedere che si può e si deve lottare contro questo male così terribile e soprattutto che si può farlo con il sorriso.

Una battaglia che, purtroppo, Nadia ha perso. La Toffa è scomparsa, lasciando un grandissimo vuoto dietro di lei. Un vuoto per tutti gli italiani e, ovviamente, un vuoto per chi la conosceva bene.

Come Mara, la sorella di Nadia. Nelle ultime ore la donna ha scritto un ricordo bellissimo per Nadia Toffa, un ricordo che ha commosso il web intero.

Tra le parole di Mara, si legge tutta la stima che provava per sua sorella. Parla di una donna coraggiosa, una roccia, un concentrato di energie.

Una donna che non si è mai nascosta dietro la sua sfortuna, ma che ha portato sotto i riflettori la sua dura battaglia. Parla di una donna molto più matura della sua età, un’anima unica.

Il ricordo di Mara è un messaggio di orgoglio. L’orgoglio di questa donna che è stata costretta a dire addio a sua sorella davvero troppo presto.

Argomenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close